L’ESPERIENZA DEI TECNICI FOTOMETRICI CEVLAB ALL’EVENTO CARLA CAPSULE PRESSO IL POLITECNICO DI MILANO

Luca, Selene e Luca sono stati invitati  per condividere la propria esperienza di studio e lavorativa con gli attuali studenti interessati alla progettazione ottica e alle misure fotometriche per il settore automotive.

Il giorno 30 Novembre 2022 si è tenuto l’evento Carla Capsule nell’Aula Magna del Rettorato del Politecnico di Milano. L’evento si inserisce all’interno del Progetto Carla Hub, finanziato dal programma Europeo Horizon 2020. Il Progetto Carla (european photonics CAReer LAunch path) si propone di fornire agli studenti della facoltà di Ingegneria, con un percorso di studi legato al mondo dell’ottica e della fotonica, gli strumenti necessari per avviare la loro carriera in questo settore. Nello specifico, viene data particolare importanza alla costruzione di un network professionale che leghi gli studenti alle figure professionali ed ex studenti che già lavorano nel campo della gestione della luce.

CevLab è stato coinvolto nell’evento Carla Capsule perché i nostri colleghi Luca Fieramonti (ex studente del Dottorato di Ricerca in Ingegneria Fisica) e Selene Carrara (ex studente di Ingegneria Fisica) sono stati invitati come Alumni del Politecnico di Milano per condividere la propria esperienza di studio e lavorativa con gli attuali studenti interessati alla progettazione ottica e alle misure fotometriche per il settore automotive. All’evento ha partecipato anche il collega Luca Venier in qualità di tecnico di laboratorio fotometrico, mentre gli studenti del Politecnico di Milano interessati ad una carriera nel settore ottico/fotonico presenti all’evento erano circa un centinaio.

Dopo una breve introduzione sulle finalità del Progetto Carla, quattro figure di spicco nell’ambito della fotonica, provenienti sia dall’ambito accademico che industriale, hanno descritto quale impatto ha attualmente la fotonica a livello Europeo e in Italia e la spinta all’innovazione che forniscono le start-up di fotonica del Politecnico. Inoltre, sono stati mostrati due ambiti, quello delle lavorazioni meccaniche e quello delle telecomunicazioni, in cui la fotonica sta prendendo sempre più piede per gli evidenti benefici che apporta, in termini di precisione, efficienza e velocità dei processi.

In seguito alle interessanti presentazioni, si è svolto uno “speed date”, in cui tutti gli studenti partecipanti hanno potuto, in piccoli gruppi, parlare direttamente con i 30 Alumni presenti, in modo tale da avere informazioni sul loro percorso formativo o professionale, nonché chiedere consigli sul percorso di studi da perseguire in vista dell’inserimento nel mondo aziendale.

L’esperienza è stata sicuramente molto interessante e utile, sia per far conoscere la realtà aziendale di CevLab nell’ambito universitario, sia per incrementare e consolidare la rete di contatti con figure professionali di altre aziende con cui si potrebbe collaborare in futuro. Inoltre, è stato possibile notare che gli studenti con cui abbiamo interagito mostravano un forte interesse all’ambito dell’ottica e della fotonica applicata al settore automotive. Questo pone le basi per CevLab di avvicinarsi al mondo universitario e della ricerca, traendo quindi nuovo slancio per proporsi come azienda di consulenza tecnica che ha l’innovazione come obiettivo principale.