Descrizione Progetto

La LVCHI Venere è una supercar ad alte prestazioni completamente elettrica con quattro posti ed oltre 1000 cv, realizzata da I.DE.A Institute di Moncalieri (TO) con lo scopo di diventare uno dei punti di riferimento nel mercato dell’auto elettrica.

L’aspetto slanciato della vettura è la peculiarità che si nota al primo sguardo; sul frontale è possibile notare uno splitter, gruppi ottici full Led ridotti al minimo, profilo estrattore con stile da corsa e portiere con apertura elettrica ad armadio. 

La trazione elettrica è composta da quattro motori elettrici, due installati sull’asse anteriore e due sull’asse posteriore, combinati con un differenziale per asse, in modo da implementare una trazione integrale permanente. L’alloggiamento differenziale contiene anche una trasmissione a due velocità per ottimizzare la distribuzione della coppia e della potenza.

L’interfaccia con il guidatore e i passeggeri è fornita da un innovativo touchscreen integrato nel tunnel, che consente la gestione delle funzioni dell’auto, sostituendo la manopola tradizionale. Permetterà al guidatore e ai passeggeri di selezionare tutte le funzioni desiderate.

CEVLAB si è adoperata per la costruzione dei prototipi presentati al salone di Ginevra sulla vettura Venere, grazie alla collaborazione con la ditta NCS-Company di Carpi, partner estremamente versatile e affidabile per progetti ambiziosi come questo.